Sabato 21 Febbraio 2009

(Salvatore Augello) Comincia bene la visita del Segretario Generale dell'USEF Salvatore Augello, tra le associazioni che operano in Argentina. Il 18 febbraio, giornata di grande impegno e di riunioni. La prima riunione, come era giusta, il Segretario Generale l'ha voluta fare con i due gruppi dirigenti delle due associazioni USEF

che operano nella grande città della provincia di Santa Fè: il Centro Estudi Italo Argentino (CAIE-USEF), presieduto da Salvatore Finocchiaro e l'USEF Rosario presieduta da Alberto Longhitano. La riunione si è dimostrata subito interessante, per la quantità di idee che sono venute fuori durante i vari interventi. Idee e progetti per il futuro, che impegneranno per tutto il 2009 le due strutture, che così come nascono ed operano, hanno campi di intervento e di lavoro differente tra di loro, ma certamente sinergici. I due gruppi dirigenti, infatti, hanno potuto mettere a fuoco attività che ognuno organizzerà per contro proprio, con l'apporto dell'altro ed attività a cui lavoreranno entrambe le organizzazioni in una ritrovata e radicata unità di azione e di intendi. La riunione si è conclusa con la elezione del giovane che rappresenterà le due entità al con vengo dei giovani previsto a Palermo nei giorni 25, 26 e 27 marzo prossimi. Soddisfazione è stata espressa sul buon esito della riunone, dia dal Segretario Genrale, che dai due presidenti, nonché dal Prof, Ignazio Saenz membro dell'Ufficio di Presidenza dell'USE e il Dr. Riccardo Coppola componente del Consiglio Generale. La riunione si è sciolta, con l'impegno dei due presidenti di partecipare alla riunione ci tutti i presidenti delle USEF argentine, che si terrà a Buenos Aires il prossimo 22 febbraio. La proficuo giornata, è andata avanti con un incontro tenuto presso la segreteria della cultutira del comune di Rosario, dove il Segretario Generale Salvatore Augello, assieme a Finocchiaro e Coppola, si è incontro con il segretario alla cultura Fernando Farina. Tema dell'incontro, la firma di un accordo di collaborazione nel campo della cultura, da mettere a fuoco nelle prossime settimane, quando verranno messi a confronto le ipotesi di lavoro, che saranno la base dell'accordo stesso. Tra le ipotesi affrontate, la possibilità di organizzare la ricerca di musica e di strumenti antichi, che hanno scandito all'origine la nascita e la crescita della popolosa città, meta di tante comunità siciliane ed italiane, per arrivare all'allestimento di uno spettacolo con l'uso di detti strumenti ad opera di musicisti specializzati. Altre iniziative nei prossimi giorni verranno messe a fuoco e su di esse si aprirà una discussione di fattibilità, per scegliere quelle da portare avanti. La giornata, infine, dopo uno scambio telefonico di idee con il Presidente della Camera dei Deputati di Santa Fè On. Eduardo Di Pollina, nel corso della quale si è affrontata la possibilità di una visita istituzionale di alcuni Enti Locali Siciliani a Santa Fè, anche per ricambiare quella fatta dai rappresentanti della Camera Santa Fè recentemente in Sicilia. A chiudere la proficua giornata di lavoro, la firma di un importante accordo di collaborazione tra l'USEF di Rosario nelle sue varie espressioni e l'Associazione Alcara Li Fusi, Sicilia Molndo e la Famiglia Siciliana. Un accordo, che rappresenta un primo passo verso una vera unità di intenti tra le varie realtà siciliane che operano sul territorio, che stanno iniziando a riflettere su quanto avviene attorno al mondo associativo e sulla necessità di accordi trasparenti, che non mortificano le peculiarità di ognuno dei partecipanti. La visita continua e prevede tappe a Mendosa, Buenos Aires e Bahia Blanca.